Agenda dei mercati: banche centrali dominano con la Fed, in calendario anche altri 5 altri meeting     

20 Settembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

 

Non ci sono dubbi sul fatto che l’attenzione degli investitori nella settimana appena iniziata sarà tutta rivolta alla riunione della Federal Reserve (Fed), con il Fomc che si riunirà il 21 e 22 settembre. “Non ci attendiamo dall’incontro l’annuncio di un tapering, ma il governatore Powell dovrebbe confermare l’idea che un annuncio avverrà entro la fine dell’anno. Da monitorare anche l’aggiornamento della cosiddetta nuvola dei dots, per vedere se verrà anticipato o meno la tempistica del primo rialzo dei tassi attualmente previsto nel 2023 – affermano gli strategist di Mps Capital Services -. Inoltre, per la prima volta saranno pubblicate anche le stime sui tassi per il 2024, con il mercato dei futures sul libor a 3 mesi che prezzano un rialzo e mezzo”.

I dati da seguire in settimana

E se l’ottava è partita in sordina per l’agenda dei mercati (tra i dati previsti oggi in evidenza solo l’indice di fiducia dei costruttori Usa), domani martedì 21 settembre in evidenza le decisioni di politica monetaria della banca centrale svedese ma anche la pubblicazione delle nuove stime economiche da parte dell’Ocse. nel pomeriggio sguardi rivolti Oltreoceano, dove sono previsti i permessi edilizi e le nuove costruzioni.

Il giorno successivo, mercoledì 22 settembre, protagoniste indiscusse di giornata sono le banche centrali. Si comincia con le decisioni della People’s Bank of China (PBoC) e seguono quelle della Bank of Japan (BoJ). Per gli Usa si attendono le vendite di case esistenti, ma soprattutto le indicazioni della Fed in tema di politica monetaria. Attesa a partire dalle 20:30 ora italiana la conferenza del presidente Jerome Powell che illustrerà le decisioni prese. La giornata culmina con la riunione della banca centrale del Brasile.

Il calendario di giovedì 23 settembre prevede numerosi dati. In uscita i Pmi servizi e manifattura per Francia, Germania, zona euro e UK. Sul fronte banche centrali attesa la pubblicazione del bollettino economico della Banca centrale europea (Bce) e le riunioni della Banca nazionale Svizzera, della banca centrale norvegese, di quella turca e infine della Bank of England. L’agenda Usa prevede il Pmi servizi e manifattura e il consueto appuntamento settimanale con i sussidi alla disoccupazione.

Diversi i dati in uscita nell’ultima seduta della settimana, quella di venerdì 24 settembre. Tra cui l’inflazione e gli indici Pmi servizi e manifatturiero in Giappone. Da seguire anche l’indice Ifo che misura la fiducia degli imprenditori di settembre. In uscita anche le vendite di case nuove. Nel fine settimana si terranno anche le elezioni in Germania per eleggere il successore di Angela Merkel.