Afghanistan: Usa apre inchiesta su vittime raid aerei

14 Aprile 2016, di Alessandra Caparello

KHOST (WSI) – Aperta un’inchiesta sui raid aerei americani del 6 aprile scorso nell’est dell’Afghanistan in cui sono state uccise 17 persone, indicate come “ribelli” dalle autorità afgane e come “civili” da alcuni responsabili locali.

Hajji Hussain Khan, capo tribale testimone dell’operazione i raid americani hanno ucciso 17 persone.

“Ma non si è trattato di ribelli armati. Le vittime sono state tutti civili”.

Ad annunciare l’apertura dell’inchiesta il portavoce delle truppe americane nel Paese asiatico, il generale Charles Cleveland.

“Le forze americane hanno compiuto due raid aerei antiterrorismo a Paktika. Per il momento non c’è alcuna prova che ci siano state delle vittime civili. In ogni caso, abbiamo aperto un’inchiesta esaustiva”.