Abi: 2,3 miliardi di euro di liquidità in più per le Pmi grazie alle moratorie

30 Maggio 2016, di Alberto Battaglia

Aumenta il volume dei finanziamenti le cui rate sono state sospese o i termini allungati, fra l’ottobre 2013 e l’aprile 2016 le domande accolte per la sospensione sono state 57mila; lo ha comunicato l’Abi, ovvero l’Associazione bancaria italiana, precisando che il controvalore di debito residuo è di 19 miliardi di euro, cui corrispondono 2,3 miliardi di euro di liquidità in più a disposizione per le Pmi.

Secondo i dati dell’Accordo per il credito 2015 i settori che hanno inoltrato il maggior numero di domande sono stati quello del “commercio e alberghiero” (il 25,5% del totale), seguito da quello dell’ “edilizia e opere pubbliche” (18,7%).