A2A-LGH: firmato accordo per multiutility dei territori

7 Marzo 2016, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – Nasce il modello di “Multiutility dei Territori” ideato dal Gruppo A2A, grazie ad un accordo siglato venerdì scorso con LGH che prevede una partneship industriale tra i due gruppi con l’ingresso della prima nel capitale sociale della seconda con una quota del 51%.

Nei dettagli sono state A2A e AEM Cremona, ASM Pavia, ASTEM Lodi, Cogeme e SCS Crema, soci di Linea Group Holding, a sottoscrivere un contratto.

Il closing dovrà avvenire entro i prossimi 90 giorni quando si realizzeranno una serie di condizioni tra le quali l’ottenimento del nulla osta da parte dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

Il prezzo, corrisposto per il 58% in denaro e per il 42% in azioni A2A, sarà pari a euro 113 milioni e una parte di essi saranno corrisposti a tre anni data in funzione dell’effettiva realizzazione di alcuni progetti di sviluppo in corso.