NEW YORK, FERMATI DUE ARABI. NEL MIRINO IL SUBWAY?

28 Agosto 2004, di Redazione Wall Street Italia

Due persone di origini arabe sono state arrestate a New York con l’accusa di aver progettato un attentato contro una stazione della metropolitana a Manhattan.

La stazione è sulla 34/ma strada, a poca distanza dal Madison Square Garden, dove lunedì si apre la Convention repubblicana, ma la vicenda non sembra collegata all’evento che vedrà la presenza in città del presidente George W.Bush.

Almeno uno dei due uomini, secondo fonti investigative citate dai media locali, avrebbe legami con un’organizzazione terrorista, ma non si tratterebbe di Al Qaida.

I due uomini, stando alle scarse informazioni per ora circolate sulla vicenda, sarebbero stati arrestati dopo aver cercato di procurarsi esplosivo per un attentato contro i treni sotterranei di New York. Gli arrestati vivevano a Brooklyn e la polizia sarebbe risalita a loro tenendo sotto controllo un’ organizzazione musulmana.

Copyright © La Repubblica per Wall Street Italia, Inc. Riproduzione vietata. All rights reserved