NEW YORK: DOW IN ROSSO, NASDAQ CHIUDE AL RECORD

19 Gennaio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il Dow Jones ha chiuso in territorio negativo, ma il moderato calo che ha caratterizzato l’intera seduta, nell’ultima ora si e’ trasformato in una piu’ massiccia pressione di vendite, che ha portato l’indice in ribasso di circa 70 punti. La zavorra e’ venuta soprattutto da Microsoft (MSFT) e Honeywell (HON)

Lo S&P 500 e’ finito quasi in parita’. Mentre il Nasdaq ha chiuso in rialzo, non forte, ma comunque sufficiente a far battere all’indice dei tecnologici il nuovo massimo storico assoluto. Nuovi record anche per gli indici meno seguito dal grande pubblico, come Russell 2000 e S&P Small Cap.

(VEDERE CHIUSURE INDICI DOW JONES, S&P 500 E NASDAQ IN PRIMA PAGINA)

Le vendite sul Dow sono state messe in movimento da pezzi grossi come Microsoft (MSFT) – che ha perso piu’ del 7%, e per una blue chip di questa stazza e’ davvero molto – Procter & Gamble (PG), Honeywell (HON).

Il Dow Jones ha pero’ frenato quello che sarebbe stato un calo anche maggiore con un discreto flusso di ordini d’acquisto sui titoli ciclici, farmaceutici e finanziari, che si sono mossi al rialzo; insieme ad altre situazioni particolari come Boeing (BA) che ha riportato forti utili, Xerox (XRX), America Online (AOL) e Chase Manhattan Bank (CMB).

Il Nasdaq Composite aveva iniziato la seduta molto male, in ribasso dell’1,00%, trascinato in giu’ fin dall’inizio proprio dal colosso del software di Seattle – che dopo la meta’ seduta ha cominciato a peggiorare – ma anche dai clai diffusi di Dell Computer (DELL), Intel (INTC), Oracle (ORCL) e Cisco Systems (CSCO). Poi su questi ultimi titoli si e’ notata una ripresa selettiva (vedere lista qui sotto), che ha riportato i prezzi in positivo. Mr. Softee (Microsoft) e’ rimasto come si e’ visto in profondo rosso.

I tassi del T-Bond Usa a 30 anni sono scesi leggermente al 6,72%, rispetto il 6,74% di ieri (il prezzo finale e’ stato fissato a 92,44), nonostante il dato sulla costruzione di nuove case in dicembre (+7,1%) sia stato forte, e superiore alle aspettative degli analisti.

Ma ecco la lista dei 10 titoli piu’ trattati al New York Stock Exchange (dati delle 15:30) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure digitando i singoli titoli su QUOTAZIONI INTERATTIVE):

(AOL) America Online, Inc. 40,678,600 63.438 +2.188 +3.57%;

(LU) Lucent Technologies Inc. 34,284,400 51.125 +0.625 +1.24%;

(TYC) Tyco International Ltd. 17,356,200 37.875 -2.125 -5.31%;

(CPQ) Compaq Computer Corporation 15,928,600 29.688 -1.188 -3.85%;

(C) Citigroup Inc. 13,165,700 59.625 +1.125 +1.92%;

(BA) Boeing Company 10,360,400 47.625 +2.625 +5.83%;

(HON) Honeywell International Inc. 9,485,700 53.375 -5.625 -9.53%;

(CMB) Chase Manhattan Corporation 9,487,100 74.750 +3.750 +5.28%;

(PFE) Pfizer Inc 9,151,500 37.000 +0.500 +1.37%;

(TWX) Time Warner Inc. 8,928,000 85.750 +4.063 +4.97%.

Ed ecco la lista dei 10 titoli piu’ trattati al Nasdaq (dati delle 15:30) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure digitando i singoli titoli su QUOTAZIONI INTERATTIVE):

(MSFT) Microsoft Corporation 478,200 106.750 -8.563 -7.43%;

(DELL) Dell Computer Corporation 25,977,600 41.688 -0.375 -0.89%;

(ORCL) Oracle Corporation 22,092,800 57.000 +1.375 +2.47%;

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 21,024,900 111.875 -0.125 -0.11%;

(WCOM) MCI WorldCom, Inc. 20,309,600 45.125 +0.625 +1.40%;

(INTC) Intel Corporation 20,147,200 100.313 -1.813 -1.77%;

(IFMX) Informix Corporation 17,400,200 12.938 +1.438 +12.50%;

(GWRX) Geoworks 16,421,200 28.000 +13.000 +86.67%;

(SUNW) Sun Microsystems, Inc. 14,256,100 82.250 +1.500 +1.86%;

(QCOM) QUALCOMM Incorporated 14,049,400 146.375 +7.313 +5.26%.