Nel post pandemia la priorità finanziaria è dotarsi di un fondo per le emergenze

30 Luglio 2021, di Alessandra Caparello

Priorità finanziaria nel mondo post pandemia è dotarsi di un fondo per le emergenze. Lo scoppio dei contagi da coronavirus ha cambiato molte cose per tutti, tra cui il lavoro, la vita familiare e altro e di conseguenza ha anche fatto riconsiderare a molti le loro finanze personali.

In questo contesto, il 51% degli americani ha detto che avere un fondo di emergenza è ora una priorità finanziaria più alta di quanto non fosse prima del Covid. Così un sondaggio del sito di servizi finanziari Personal Capital condotto su oltre 2.000 adulti americani tra il 23 marzo e il 5 aprile.

“Penso che la pandemia abbia davvero evidenziato per molte persone quanto sia importante avere un fondo di emergenza”, ha detto alla Cnbc Michelle Brownstein, pianificatore finanziario di Personal Capital. “Penso che molte persone siano state messe in una posizione finanziaria molto difficile, per dirla gentilmente”.

Fondo emergenze, quanto è cambiato il mondo del risparmio nel post Covid

Molti americani sembrano aver fatto i cambiamenti necessari per risparmiare di più per il futuro. Quasi il 40% ha detto di spendere meno per oggetti non essenziali, compreso il 46% degli intervistati della Gen Z, il 48% dei millennial e il 47% dei Gen Xers, secondo il sondaggio Personal Capital.

Quanto risparmiare? La situazione finanziaria di ognuno è diversa, ma gli esperti raccomandano di avere almeno alcuni mesi di spese di vita, come l’affitto, le utenze e le necessità, in un fondo di risparmio di emergenza.

“La nostra regola generale è di avere sempre da tre a sei mesi di spese nei risparmi in contanti”, ha detto Brownstein, aggiungendo che l’importo esatto si basa sulle preferenze individuali.

Per esempio, se fai parte di una famiglia con due redditi in cui entrambi hanno un lavoro stabile, tre mesi di spese messe da parte possono essere sufficienti. Ma se la vostra situazione è più volatile, come nel caso di lavoratori autonomi, potreste voler avere più risparmi, ha detto.

“Devi decidere quanto rischio ti è comodo prendere”, ha detto Tania Brown, di SaverLife, un’organizzazione no-profit focalizzata sul risparmio. Naturalmente, alcune persone possono trovare difficile risparmiare, specialmente se si sono indebitate durante la pandemia.

La prima cosa che dovrebbero fare è assicurarsi di avere le basi coperte, come cibo, affitto e altre necessità. Poi, dovrebbero pianificare di ricostruire i risparmi, anche se ci vorrà del tempo. “Potrei essere lento, ma va bene così”, ha detto Brown. Ha suggerito alle famiglie di destinare qualsiasi eccesso nel loro budget – anche se si tratta di 5 dollari alla settimana, o al mese – solo per iniziare. E’ un’opportunità perfetta per stabilire davvero una solida base finanziaria.

“Inizia al di sotto di quello che pensi sia comodo – davvero facile – e poi lentamente aumenta”, ha detto Brown. Stabilire un obiettivo di risparmio raggiungibile ti prepara al successo e ti aiuta a costruire una buona abitudine al risparmio. Per molti, l’obiettivo di avere tre mesi di spese risparmiate sembra insormontabile e può impedire loro di iniziare, ha detto Brownstein. “Rimandare è solo ritardare il raggiungimento dell’obiettivo”, ha continuato.

Un altro buon modo per iniziare a risparmiare dopo la pandemia è quello di lavorare contro il lifestyle creep, ossia l’inflazione dello stile di vita, un fenomeno che si verifica quando più risorse vengono spese per il tenore di vita, gli ex lussi diventano necessità percepite per intenderci. “È così allettante, una volta che hai un lavoro, tornare immediatamente al tuo vecchio stile di vita”, ha detto Brown. “Ma questa è un’opportunità perfetta per stabilire davvero una solida base finanziaria”.

Mantenendo il tuo budget sotto controllo, avrai più soldi da destinare al risparmio, ha continuato l’esperto secondo cui tutti i soldi in più dovrebbero essere immediatamente destinati al risparmio.