Natale: Governo prepara l’extra-cashback, rimborsi fino a 150 euro per lo shopping

24 Novembre 2020, di Mariangela Tessa

Per rilanciare i consumi di Natale, il governo sta lavorando a un extra-cashback, ovvero un rimborso del 10% fino a 150 euro, aggiuntivo rispetto alle misure già previste, per le spese effettuate con carte e app nel mese di dicembre: lo potrà ottenere subito (entro la fine dell’anno) chi a dicembre farà almeno 10 acquisti.

Unico neo: dalla prime indicazioni, sembra che il rimborso non sarà previsto per per gli acquisti online, ma solo per quelli che avvengono nei negozi. Questo perché l’obiettivo prioritario della misura è quello di dare un colpo allevasione fiscale.

Ancora da definire il giorno in cui entra entrerà in vigore la misura, che sarà pronta comunque a inizio del prossimo mese. Vediamo nel dettaglio i requisiti per accedere al rimborso:

Extra-cashback, come funziona

Come abbiamo detto, l’idea del Governo italiano è quello di rilanciare i consumi per le festività di Natale, favorendo gli acquisti con carte e app nel mese di dicembre. Secondo le prime informazioni, l’extra cashback sarà un rimborso del 10%, con un tetto massimo di 150 euro. Per ottenerlo sarà necessario spendere 1.500 euro pagando con moneta elettronica e non in contanti.

Per accedere al rimborso, che verrà poi erogato su direttamente sul conto corrente, serviranno almeno 10 acquisti. Il rimborso dovrebbe arrivare addirittura entro la fine dell’anno, anche se questo è un dettaglio su cui serviranno ulteriori conferme.

Chi può ottenere il rimborso

Per accedere al cashback di Natale ci sono dei requisiti. Dalle prime indicazioni, basterà essere maggiorenni, residenti in Italia e dichiarare che le carte registrate vengono utilizzate solo per acquisti al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arte o professione.

Bisognerà inoltre iscriversi sulla app ‘Io’ della pubblica amministrazione o su eventuali altri sistemi messi a disposizione dagli operatori convenzionati con PagoPa, e fornire il proprio codice fiscale, gli estremi del conto in banca per la ricezione del rimborso.

Sommando i massimali di tutti i cashback, quello normale fino a 300 euro, il ‘super’ che può arrivare a 3mila e quello natalizio, il massimo che un contribuente può ottenere sono 3.450 euro.