Natale 2015: tra cene, regali e addobbi ecco quanto ci costa

16 Dicembre 2015, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Iniziato il countdown per l’arrivo del Natale e tra cenoni, regali, addobbi quanto spenderanno gli italiani? A dare una prima stima è il Codacons, l’associazione dei consumatori guidata dall’avvocato Carlo Rienzi secondo cui gli italiani spenderanno quest’anno poco più di 10 miliardi di euro, 250 milioni in più rispetto all’anno scorso.

“Le famiglie sono ancora orientate alla massima prudenza nella spesa anche se, a differenza degli scorsi anni, si registra un generale ottimismo che porrà fine alla rigida austerity che aveva caratterizzato le feste di Natale degli ultimi otto anni, fatte di tagli e di rinunce anche nel settore alimentare”.

Ma quali sono le spese che faremo in vista delle festività natalizie? Eccovi di seguito un breve elenco che potrà anche fungere da promemoria così da non dimenticare niente e avere tutto sotto controllo.

  • Regali: ovviamente è il primo pensiero quando si parla di Natale. Molti ci pensano mesi prima, riuscendo a trovare quel pensierino per i figli o il partner magari a prezzi più accessibili. Secondo la Federconsumatori ogni famiglia spenderà quest’anno poco più di 120 euro, mentre per la Coldiretti 219 euro. Tra i doni che andranno per la maggiore libri, ma anche abbigliamento, tecnologia, prodotti per la bellezza ed enogastronomia.

 

  • Albero e decorazioni varie: che scegliamo di fare l’albero o il classico presepe, qualche soldino da spendere c’è. Se si decide di comprare un albero vero di dimensioni medie si potranno spendere tra i 30 e le 40 euro mentre per uno ad altezza maggiore il prezzo aumenta fino a 500 euro. Per chi sceglie un modello finto in plastica il prezzo è ridotto e in più si potrà poi riutilizzare l’anno prossimo. E le palline? Il prezzo anche qui dipende dai gusti visto che si può andare da quelle in plastica a circa 20 euro a quelle in vetro soffiato e con le decorazioni particolari che ovviamente costano di più.

 

  • Cibo: tra cenone, pranzi, aperitivi e feste in casa, il settore food cresce anche quest’anno con una media del 3,6% in più rispetto all’anno scorso secondo un’indagine di Federconsumatori. Per la vigilia e il pranzo di Natale si spenderanno in media 300 euro, 100 euro per le bevande

 

  • Biglietti e messaggi d’auguri: al classico pacchetto sotto l’albero non bisogna dimenticare di accompagnare il biglietto d’auguri con il nome della persona a cui è regalato e una frase ad effetto. I prezzi anche qui variano in base alla particolarità del biglietto: dai 4-5 euro quelli semplifci fino a 9 euro per i più ricercati. Per amici e parenti lontani le classiche e mail e le cartoline digitali sono la scelta migliore.