NASDAQ CHIUDE AL NUOVO RECORD OLTRE QUOTA 4.400

8 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il Nasdaq chiude in territorio record per il terzo giorno consecutivo e per la prima volta oltre quota 4.400 (+2,0%) sull’onda lunga degli IPO tecnologici e dei forti guadagni offerti dal settore high-tech.

Martedi’ la borsa dell’high-tech ha segnato il secondo piu’ alto volume di scambi nella sua storia, poco sotto i due miliardi di titoli scambiati

Ma anche Dow Jones e S&P 500 hanno chiuso in forte rialzo, sull’onda del favorevole dato economico sulla produttivita’ Usa nel quarto trimestre. Il dato ha dimostrato, per l’ennesima volta, come lo sviluppo degli Stati Uniti prosegua con forza, mentre i costi del lavoro (leggi inflazione) sono addirittura in ribasso (vedere articolo).

(VEDERE VARIAZIONI IN TEMPO REALE INDICI DOW JONES, S&P 500 E NASDAQ IN PRIMA PAGINA)

Fin dalla prima mattina, dopo che i dati sulla produttivita’ hanno mostrato risultati migliori rispetto alle aspettative, il mercato e’ balzato al rialzo.

L’indice Nasdaq e’ salito subito di quasi il 2,0% portandosi oltre quota 4.000, sospinto dalle blue chips Qualcomm Inc. (QCOM) e Microsoft Corp. (MSFT).

Il Dow Jones Industrial Average ha guadagnato intraday oltre 100 punti superando quota 11 mila; ma ha poi dimezzato i guadagni per chiudere a quota 10.957, grazie anche alle buone performances di J.P. Morgan (JPM) e American Express (AXP), i finanziari agevolati dal favorevole scenario economico; infine lo S&P 500 e’ cresciuto di 16 punti, salendo a quota 1.441.

Per ogni titolo in discesa sul NYSE, almeno due hanno registrato un aumento.

Cisco Systems (CSCO), ha chiuso la sessione piatto a 125,5 dollari, nonostante abbia accusato qualche realizzo.

Il produttore di apparecchiature per Internet ha approvato uno split 2-for-1 subito dopo la chiusura di borsa. Cisco aveva varato in precedenza gia’ 8 split dal collocamento in borsa, avvenuto nel 1990.

Cisco ha inoltre annunciato utili superiori alle aspettative, a 25 centesimi per azione (previsti 24) per l’ultimo trimestre fiscale.

Altri titoli del settore computer/informatica/internet in ascesa sono Intel (INTC), il maggiore produttore di chip, che e’ cresciuto dello 0,9% a 108,9 dollari; IBM (IBM) che ha guadgnato il 3,2%, e Microsoft(MSFT), avanzato del 3%.

In calo invece Dell Computer (DELL) che ha perso l’1,8% dopo che la Warburg Dillon Read ha ridotto il rating da ‘buy’ a ‘hold’.

Anche Lucent (LU) e’ in netto ribasso – ha perso circa il 3% – dopo il downgrading di un paio di banche d’affari.

In denaro i titoli finanziari, in risposta al calo dei tassi sul mercato obbligazionario. J.P. Morgan (JPM) e’ salita fino a +3,35% a 121,50; American Express (AXP) ha guadagnato +1,39% a 164,69; e Citigroup (C) e’ cresciuta del 2,2%, dopo aver superato anche i 56 dollari.

StarMedia Networks (STRM) e’ salita di oltre il 17% a quota 48,25 dollari dopo aver annunciato di aver triplicato il fatturato per il quarto trimestre.

I titoli legati al tabacco hanno invece risentito delle accuse di aver fissato artificialmente (l’accusa e’ cospirazione) i prezzi delle sigarette, il che potrebbe comportare ulteriori procedimenti legali oltre a quelli gia’ in corso su vari fronti.

Reuters Group (RTRSY), il maggior provider di informazioni finanziarie, ha guadagnato oltre il 26% chiudendo a 125,5 dollari, dopo l’annuncio di una nuova strategia per raggiungere una piu’ ampia fascia di mercato attraverso l’Internet. (Vedere articolo WSI).

Ma ecco i 10 titoli piu’ trattati al New York Stock Exchange (dati delle 16:00) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure digitando i simboli dei singoli titoli su QUOTAZIONI INTERATTIVE):

(LU) Lucent Technologies Inc. 30,514,000 54.250 -2.375 -4.19%;

(MO) Philip Morris Companies Inc. 26,624,100 19.438 -1.125 -5.47%;

(CPQ) Compaq Computer Corporation 216,900 27.688 +0.688 +2.55%;

(AOL) America Online, Inc. 20,674,000 59.063 +2.063 +3.62%;

(PFE) Pfizer Inc 15,347,400 37.875 +0.875 +2.36%;

(MCD) McDonald’s Corporation 12,143,300 36.313 +1.375 +3.94%;

(C) Citigroup Inc. 9,904,600 55.750 +1.375 +2.53% ;

(KMG) Kerr-McGee Corporation 9,925,400 49.125 -1.000 -2.00%;

(GTS) Global TeleSystems Group, Inc. 9,174,100 24.375 -7.063 -22.47%;

(Q) Qwest Communications International Inc. 9,034,200 45.000 +1.000 +2.27%

Ed ecco i 10 titoli piu’ trattati al Nasdaq (dati delle 16:00) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure digitando i simboli dei singoli titoli su QUOTAZIONI INTERATTIVE):

(DELL) Dell Computer Corporation 68,857,700 37.063 -0.563 -1.50%;

(PAGE) Paging Network, Inc. 50,986,100 3.563 +0.063 +1.79%;

(WCOM) MCI WorldCom, Inc. 37,094,500 50.938 +2.938 +6.12%;

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 33,228,500 125.813 +0.625 +0.50%;

(BUYX) Buy.com 30,038,300 25.125 +12.125 +93.27% ;

(ORCL) Oracle Corporation 27,700,900 59.563 -0.375 -0.63%:

(MSFT) Microsoft Corporation 27,772,400 109.938 +3.313 +3.11%;

(MCLL) Metrocall, Inc. 25,264,300 10.438 -2.563 -19.71%;

(AMZN) Amazon.com, Inc. 19,427,000 83.125 +8.125 +10.83%;

(INTC) Intel Corporation 18,890,900 108.813 +0.875 +0.81%