Nasce Mediaset Premium Spa, l’11,11% Pay TV a Telefonica

14 Novembre 2014, di Redazione Wall Street Italia

MILANO (WSI) – Rivoluzione in corso in casa Mediaset. A partire dal prossimo 1° primo dicembre, sarà operativa la nuova società Mediaset Premium Spa cui il cda di Rti, controllata da Mediaset, ha conferito il ramo di azienda costituito dal complesso delle attività “tv a pagamento”.

In una nota si legge che “entro il mese di dicembre l’operatore spagnolo Telefonica (tramite la controllata Telefonica de Contenidos) acquisirà – come annunciato in luglio – una partecipazione nella nuova società pari all’11,11%. Il restante 88,89% rimarrà al momento in capo alla stessa Rti che ribadise “la propria disponibilità a esaminare eventuali ingressi di partner industriali di rilievo per rafforzare la dimensione tecnologica e internazionale della nuova offerta”.

Mediaset Premium Spa “ha l’obiettivo di focalizzare e sviluppare con sempre maggior impegno le attività di produzione e distribuzione di contenuti trasmessi sulle piattaforme a pagamento Mediaset, nonché di valorizzare ulteriormente i recenti investimenti effettuati dal gruppo per l’acquisizione di significativi diritti sportivi in esclusiva assoluta per i prossimi anni”.

Il progetto industriale prevede “un generale innalzamento qualitativo del prodotto Premium che si svilupperà anche sulle nuove piattaforme di distribuzione. Premium sarà offerta alla nuova clientela con innovativi servizi a valore aggiunto, compresi abbonamenti integrati di nuova generazione. A Mediaset Premium Spa saranno conferiti 267 dipendenti tra dirigenti, impiegati, tecnici e giornalisti già in forza al gruppo Mediaset. L’assemblea dei soci è convocata per il 26 novembre ed eleggerà il nuovo consiglio di amministrazione. Nel ruolo di amministratore delegato di Mediaset Premium Spa è designato Franco Ricci, già responsabile delle attività pay di Mediaset.

Il titolo Mediaset è però sotto pressione, dopo la corsa di inizio settimana. Cede alle 10.22 -1,16% a quota 2,898 euro. Stando ai dati di Borsa Italiana, le quotazioni di Mediaset sono salite +7,49% in un mese, scendendo invece -21,89% in sei mesi e -17,20 in un anno.

Sul titolo pesano dopo i solidi guadagni le prese di beneficio; ieri le quotazioni avevano del tutto snobbato la nota di S&P Equity, con cui la raccomandazione è stata ridotta a “strong sell”. Target price tagliato anche esso da 2,9 a 2,4 euro. (Lna)