Morgan Stanley inizia bene il 2015 e alza cedola

20 Aprile 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Parte con il turbo il 2015 di Morgan Stanley. Nei primo tre mesi dell’anno, la banca americana ha raggiunto un utile netto di 2,4 miliardi di dollari, in aumento del 59,3% rispetto allo stesso periodo del 2014, pari a 1,18 dollari, ben al di sopra degli 0,78 dollari previsti dagli analisti.

I risultati hanno risentito positivamente di un beneficio fiscale da 564 milioni di dollari, pari a 0,29 dollari per azione. Anche al netto di tale beneficio l’utile rimarrebbe comunque superiore alle attese. “E’ stato il miglior trimestre da molti anni, con performance migliorate in molte aree di attività – ha commentato l’a.d. James Gorman – Il risultato riflette la nostra strategia che punta a costruire piattaforme di crescita mantenendo allo stesso tempo un profilo di rischio prudente e una gestione delle spese disciplinata”.

Oltre le attese anche il giro d’affari. Nel trimestre i ricavi sono saliti del 10% a 9,9 miliardi di dollari contro i 9,17 miliardi attesi dal mercato. L’istituto ha deciso di alzare del 50% il dividendo trimestrale a 0,15 dollari per azione. Nel pre-Borsa il titolo sale dell’1,6% a 37,33 dollari.

Il titolo fa +1,5% a quota $37,32. A quel prezzo la resistenza è di $38,14 e il supporto a $36,75, la chiusura della seduta precedente.

(mt)