Moody’s taglia rating Credit Agricole e Société Générale

14 Settembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

Roma – I rumors si sono concretizzati e Moody’s Investors Service ha tagliato il rating di due banche francesi, Credit Agricole e Societe Generale, tenendo comunque invariato il giudizio su Bnp Paribas, con outlook negativo. Un chiaro segnale che le autorità europee non stanno riuscendo a migliorare la fiducia del mercato sull’outlook della regione.

Il rating di Credit Agricole sui debiti e sui depositi passa da Aa1 a Aa2, mentre quello di Societe Generale scivola da Aa2 a Aa3. La decisione riflette l’esposizione degli istituti verso la Grecia.

Moody’s ha aggiunto che durante la revisione del credito, dunque dal 15 giugno, i timori sulla condizione delle banche si sono intensificati, in linea con un deterioramento delle condizioni di rifinanziamento.

L’agenzia ha aggiunto di credere che Societe Generale abbia capitale sufficiente per assorbire le possibili perdite che possano derivare dai bond greci, e rimanere capitalizzata a livelli congrui con il suo Bank Financial Strength Rating (BFSR), anche se il merito di credito di Irlanda e Portogallo dovesse calare ulteriormente.

Riguardo Bnp, Moody’s ha aggiunto che la banca ha capitale e profittabilità sufficiente per assorbire il possibile impatto negativo derivante dall’esposizione alla Grecia, all’Irlanda e al Portogallo.