Mondo: Opa da 7,3 mld $ di Kkr su Dollar General

13 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

Raffica di acquisizioni da parte di fondi e non in giro per il mondo. Iniziamo da Dollar General, la maggiore catena di vendite al dettaglio statunitense con circa 8.260 esercizi, che viene rilevata dal fondo di private equity Kkr per l’ equivalente di 6,9 miliardi di dollari comprensivi del debito. L’offerta di Kkr è accettata dal consiglio di amministrazione di Dollar General. Kkr pagherà il corrispettivo di 22 dollari in contanti per ogni azione Dollar General. Si tratta dell’ennesima acquisizione portata a compimento da società di buy-out, che lo scorso anno fanno shopping per un totale di oltre 700 miliardi di dollari. Dollar General vende in particolare generi alimentari e prodotti per la casa. Kkr riceve invece dal distributore e rivenditore di farmaci Alliance Boots il no all’offerta da 9,7 miliardi di sterline avanzata dal gruppo Kkr assieme all’amministratore delegato, l’italiano Stefano Pessina, principale azionista di Alliance Boots. Tornando alle acquisizioni, i fondi Texas Pacific Group e Cerberus presentano un’offerta per Jvc per ottenere maggiori informazioni sul gruppo giapponese in crisi e poterlo valutare correttamente. Lo riferiscono fonti vicine al dossier. Matsushita Electric Industrial mette in vendita la propria partecipazione del 52,4 per cento nel gruppo di elettronica da consumo pioniere dei videoregistratori. La quota vale circa 81 miliardi di yen (680 milioni di dollari) sulla base dei prezzi alla Borsa di Tokyo. Infine Akzo Nobel venderà Organon BioSciences a Schering-Plough per 11 miliardi di euro, rinunciando a quotare la divisione farmaceutica come invece prevede inizialmente.