Mondo: Airbus A350, metà produzione verso Alenia

18 Gennaio 2007, di Redazione Wall Street Italia

Airbus conta di affidare il 50 per cento della produzione dell’A350 a partner industriali esterni. Lo conferma ieri il numero uno e co-presidente della controllata di Eads, Louis Gallois, precisando che le discussioni per l’outsourcing inizieranno in primavera. Tra i possibili partner figura Alenia Aeronautica, società del gruppo Finmeccanica, un alleato industriale che già partecipa a tutti i programmi di Airbus. Il costruttore decide il lancio industriale dell’A350 solo nel dicembre scorso, prendendo così cinque anni di ritardo sul 787 del rivale Boeing, che entrerà in servizio nel 2008 e che già riceve 400 ordini. L’aereo dell’Airbus, in ritardo anche perché deve rivedere la sua versione iniziale che non convince i clienti, spera di chiudere il 2007 con 200 ordini su un mercato valutato in 5.700 apparecchi nei prossimi vent’anni. “Boeing ha i primi 400, noi avremo gli altri 5.300”, commenta il direttore commerciale, John Leahy, sottolineando come il futuro A350 sia estremamente competitivo. Intanto Boeing supera Airbus per numero di ordini nel 2006, rivela Gallois, secondo il quale gli ordini della sua società l’anno scorso sono 790 contro i 1.044 della Boeing. Airbus, che dal 2001 supera Boeing in termini di nuovi ordini, perde dunque il primo posto in classifica, anche se Gallois assicura che si rifarà nel 2007 e fa sapere che la compagnia lancerà una nuova versione merci dei suoi aerei A330-200. Sul terreno delle consegne nel 2006 Airbus continua a sopravanzare Boeing grazie a una fornitura record di 434 unità, che salirà a 440-450 nel 2007. Eads e la sua controllata Airbus lanciano un profit warning per il 2006 legato ai rinvii nelle consegne del superjumbo A380. Inoltre la holding spiega che la perdita di Airbus è legata a spese impreviste che dovevano ricadere sul bilancio 2007 e che invece sono conteggiate nel bilancio del 2006. Ciononostante il co-presidente di Eads fa sapere che il gruppo aerospaziale europeo esaminerà la possibilità di fare delle acquisizioni.
s. g.