Mobius: “Crisi emergenti peggiorerà”

7 Febbraio 2014, di Redazione Wall Street Italia

Il peggio deve ancora arrivare per i mercati in via di Sviluppo. Ne è convinto uno dei guru del settore, il numero uno di Templeton Emerging Markets Group, Mark Mobius.

In un’intervista a Bloomberg il presidente esecutivo di Templeton 77enne, che gestisce oltre 50 miliardi di asset nelle nazioni emergenti, ha sottolineato che il “sentiment negativo è molto forte e quindi c’è da aspettarsi ulteriori vendite”.

Il problema principale si chiama volatilità. “In questo momento stiamo a guardare e non stiamo comprando. I prezzi possono scendere in qualsiasi momento”.