Mistero Goldman Sachs. Aumenta quota Unicredit, subito dopo vende

1 Giugno 2015, di Redazione Wall Street Italia

MILANO (WSI) – Cosa accade nell’azionariato di Unicredit?

Stando alle rilevazioni della Consob sulle partecipazioni rilevanti, Goldman Sachs è salita fino al 2,16% nel capitale della banca italiana lo scorso 19 maggio, e poi scendere il giorno immediatamente successivo allo 0,386%.

Sempre dalla Consob è emerso che The Summer Trust, la società che fa capo all’imprenditore Gabriele Volpi, è salita al 5,011% di Banca Carige dalla precedente quota del 2,05% lo scorso 28 maggio.

Norges Bank ha il 2,091% di Intesa Sanpaolo e Wellington Management riduce quota in Anima Holding al 5,785% dall’8,103%.

Tornando a Unicredit, stando ai dati di Borsa Italiana, il titolo scambiato sul Ftse Mib ha ceduto -1,40% nell’ultimo mese di contrattazioni, salendo +7% circa in sei mesi. La performance di un anno è quasi invariata, in calo -0,55%. Alle 12.30 ora italiana, il titolo cede -0,16% a 6,36 euro.