MICROSOFT CHIEDE MORATORIA SINO ALL’APPELLO

9 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

I legali di Bill Gates hanno presentato al tribunale di Washington una richiesta di sospensione per le sanzioni collaterali alla divisione in due, provvedimenti che dovrebbero entrare in vigore entro 90 giorni.

Secondo il dispositivo della sentenza, Microsoft dovrebbe cambiare le proprie pratiche commerciali e garantire piu’ trasparenza nell’accesso ai codici sorgente di Windows.

Mentre il collegio legale che difende la piu’ grande softwarehouse del mondo riflette sui motivi della sconfitta in primo grado, il dipartimento di Giustizia Usa ha lasciato intendere che potrebbe essere disponibile a un accordo extragiudiziale.

In questo modo il giudizio di appello non sarebbe piu’ necessario e si eviterebbe la spaccatura in due della societa’.

L’antitrust in cambio si aspetta l’accettazione di profondi cambiamenti nelle attivita’ di Microsoft ma fonti vicine alla societa’ riferiscono che Gates sia orientato a proseguire la battaglia legale sino all’ultimo grado di giudizio.