Mese dell’educazione finanziaria, al via 500 eventi in tutta Italia

1 Ottobre 2019, di Alberto Battaglia

Fra i Paesi avanzati, l’Italia è fra quelli più bisognosi di cultura finanziaria. Secondo una ricerca di Standard & Poor’s datata 2015, il 63% degli italiani non è in possesso delle più basilari nozioni in materia. Per colmare questa dannosa carenza, torna il Mese dell’educazione finanziaria, promosso dal Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria (Comitato Edufin, di cui è membro il Mef). Il calendario completo degli eventi in programma prevede ben 500 eventi distribuiti lungo tutto il mese di ottobre. (Qui la programmazione completa degli eventi).
L’obiettivo dell’iniziativa, spiega una nota del Mef “è offrire occasioni per informarsi, discutere e capire come gestire e programmare le risorse finanziarie personali e familiari, approfondendo i temi del risparmio, degli investimenti, delle assicurazioni e della previdenza”.

Il Mese si aprirà con la “World Investor Week”, passando poi per il debutto della prima Giornata Nazionale sull’Educazione Assicurativa il 9 ottobre, e si chiuderà il 31 con la Giornata Mondiale del Risparmio.

Un’attenzione particolare verrà 01dedicata alla programmazione previdenziale, tema sui cui sono attesi numerosi cambiamenti nei prossimi anni a causa di fattori demografici e dell’evoluzione del mercato del lavoro.

“Sul tema previdenziale occorre molta informazione. Ci sono decisioni importanti da prendere da giovani per assicurarsi un futuro sereno al termine della propria vita professionale”, ha detto il direttore di Edufin Annamaria Lusardi, “Quest’anno partiamo da Milano, la città della finanza in Italia, e abbiamo scelto un Teatro storico e straordinario come il Piccolo. Sperimentiamo insieme come si possa parlare di finanza in modo semplice ed anche divertente con uno spettacolo destinato agli studenti che incrocia i linguaggi del teatro e del cinema”.