Mercati, gestore esperto di bolle: “vicini a punto di esplosione”

4 Gennaio 2018, di Daniele Chicca

Il gestore che ha previsto i crac di mercato del 2000 e del 2008 ha lanciato un avvertimento agli investitori di Borsa. I trader, secondo Jeremy Grantham, devono prepararsi alla possibilità che la bolla esploda da un momento all’altro: se non quest’anno, il prossimo.

Tra qui e il 2019 infatti, sostiene Grantham in una nota di 13 pagine che sostiene rappresenti esclusivamente la sua opinione personale, i prezzi toccheranno il picco assoluto della lunga fase rialzista che le Borse stanno vivendo. Questo sarà il preambolo dello scoppio di una bolla di mercato e di un crollo dei titoli di Borsa.

Il confondatore e chief investment strategist della società americana di gestione GMO ha paragonato la situazione di mercato attuale a quella precedente alle grandi bolle del passato, come quella dot com del 2000 e quella antecedente al crac del 1929. L’aumento dei prezzi ingiustificato è del tutto simile, secondo Grantham.

“Da una parte stiamo assistendo a uno dei mercati più sopravvalutati della storia degli Stati Uniti. Dall’altra, in quanto storico delle grandi bolle di Borsa, noto anche che stiamo per entrare nella fase che precede l’esplosione della bolla” al termine di un lungo periodo di mercato rialzista.

Jeremy Grantham, co-fondatore e responsabile strategist presso Grantham Mayo van Otterloo. Copyright@Getty Images