Mega accordo Pfizer-Merck per trattamento contro i tumori

17 Novembre 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Mega accordo tra i due colossi farmaceutici Pfizer e Merck KGaA (divisione tedesca di Merck) per sviluppare insieme un nuovo trattamento contro il cancro. L’intesa risponde alle esigenze strategiche di Pfizer, che punta sull’espansione nel settore oncologico.

Secondo i termini dell’accordo, Merck riceverà 850 milioni di dollari in anticipo per lo sviluppo congiunto e la messa in commercio di una nuova classe di anticorpi, chiamati “anti PD-L1”, e potrà ricevere fino a ulteriori 2 miliardi attraverso il raggiungimento di altri obiettivi, per un totale fino a 2,85 miliardi.

Buona la performance del titolo Merk (MRK), che balza +4,5% circa, a fronte del calo di Pfizer -1,6% circa.

“E’ l’accordo più grande mai realizzato nell’industria farmaceutica, riguardante un singolo asset in questa fase di sviluppo”, ha commentato Belen Garijo, amministratore delegato della divisione farmaceutica di Merck.

La natura esclusiva dell’accordo implica che né Pfizer né Merck possono collaborare con altre case farmaceutiche su progetti che abbiano come oggetto gli anticorpi PD-LI.

L’MSB0010718C di Merck fa parte di una categoria di farmaci nota appunto come anticorpi PD L1, che bloccano la capacità del tumore di sfuggire alle difese del sistema immunitario.

La transazione però ha obbligato Pfizer a rivedere al ribasso le precedenti stime sugli utili per azione diluiti, dalla fascia attesa compresa tra $1,50 e $1,59 alla nuova forchetta tra $1,40 e $1,49.

Fonte da cui è stato estrapolato l’articolo

Marketwatch