MEDIA: SU ADELPHIA SCATTA UNA MAXI-OFFERTA

8 Aprile 2005, di Redazione Wall Street Italia

Time Warner e Comcast, i due maggiori operatori di tv via cavo, si sono uniti per rilevare Adelphia Communications per un controvalore di 18 miliardi di dollari in contanti e titoli. E’ quanto scrive il New Times Times.

L’operazione è stata presentata nella tarda serata di ieri al giudice fallimentare che cura il caso Adelphia, quinto operatore tv cavo finito in bancarotta tre anni fa e attualmente in amministrazione controllata. In base ai termini dell’offerta, Time Warner e Comcast hanno messo sul piatto 13,5 miliardi di dollari in contanti e 4,5 miliardi in titoli di una nuova società indipendente.

L’operazione, che secondo il Wall Street Journal dovrebbe essere completata a giorni, consentirebbe ad Adelphia di recuperare i fondi necessari per chiudere il contenzioso con i creditori ai quali deve la somma di 20 miliardi di dollari e uscire dalla bancarotta.

La società è stata infatti protagonista nel 2002 di uno dei più grossi crac finanziari degli Stati Uniti, che ha visto la famiglia di controllo, i Rigas, truccare i bilanci per saccheggiare le casse dell’azienda.

Da tempo gli operatori tv via cavo hanno messo gli occhi su Adelphia nel tentativo di accaparrarsi gli oltre 5 milioni di clienti della società. Pochi giorni fa si era fatta avanti Cablevision System con un’offerta in contanti da 16,5 miliardi di dollari.