Maxi-fusione nelle tlc Usa: Verizon rileva Aol

12 Maggio 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Fusione tra due big delle tlc americane. L’operatore telefonico Verizon ha annunciato di aver raggiunto un accordo per l’acquisizione di Aol per un valore complessivo di per 4,4 miliardi di dollari. La transazione, che sarà completata in estate, valuta Aol 50 dollari per azione, con un premio del 17% circa rispetto alla chiusura di ieri.

L’unione di Verizon e AOL ”crea quella che ritengo la maggiore società mobile e video degli Stati Uniti” afferma Tim Armstrong, l’amministratore delegato di AOL, che manterrà la sua posizione dopo la chiusura dell’operazione.

L’acquisizione rientra nei piani di Verizon di crescere nei video sui dispositivi mobili e nella pubblicità. Un progetto già anticipato dal gruppo che sta lavorando per il lancio, quest’estate, di un servizio video focalizzato sui dispositivi mobili, in cui verranno messi a disposizione un mix di contenuti a pagamento, free e con inserzioni pubblicitarie. In questa direzione grazie a AOL, Verizon acquista la tecnologia avanzata per lo vendita della pubblicità e per i video di alta qualità.

Per Aol, d’altra parte, la vendita è l’ultimo capitolo di una storia che ha visto la società specializzarsi negli ultimi anni nei media e nel marketing digitali, dopo essere stata uno dei pioneri della connettività Web ed essere passata, nel 2000, attraverso la maxi fusione da 183 miliardi di dollari con Time Warner.

A Wall Street, nel premercato il titolo Aol sale del 17,9%, mentre Verizon cede l’1,61%. (mt)