Massimo Levorato e WSG, tra ciclismo e solidarietà

24 Gennaio 2022, di Redazione

Massimo Levorato e Work Service Group, tra ciclismo, educazione dei giovani e impegno sociale

Un gennaio di impegno non soltanto sui pedali ma anche in termini di beneficienza e attenzione verso il prossimo: è questo il gennaio che stanno vivendo gli atleti della Work Service Vitalcare Videa e della Work Service Speedy Bike. Le due squadre, una appartenente al circuito UCI continentale, l’altra attiva a livello juniores e sponsorizzate dalla Work Service Group del patron Massimo Levorato, sono state impegnate in alcune attività di beneficenza rivolte in particolare ai bambini attualmente ricoverati nel reparto di pediatria dell’ospedale di Padova.

Non è la prima volta che la “galassia” Work Service Group, e direttamente il suo patron Massimo Levorato in prima persona, si impegnano in attività di questo tipo. Massimo Levorato, in particolar modo, già in passato si è reso promotore di attività di questo tipo, sottolineando come il ciclismo sia una disciplina che, per sua natura, favorisce sacrificio ed abnegazione, verso se stessi e verso il prossimo.

 

Massimo Levorato: “Il ciclismo trasmette valori importanti”

Come appunto ha spiegato Massimo Levorato a seguito commentando le attività svolte a favore dei giovani ospiti del reparto Pediatria dell’ospedale di Padova, il ciclismo “è una disciplina che trasmette valori importanti che non dobbiamo mai dare per scontati. Per questo, oltre alla preparazione atletica invernale, abbiamo stimolato i nostri atleti – continua Massimo Levorato – a prendere parte ad alcune iniziative di beneficienza che potessero sposarsi con la missione portata avanti dai nostri team”.

Alle parole di Massimo Levorato, hanno fatto eco le parole del direttore sportivo Fabio Camerin, che ha sottolineato come la giornata sia stata “ricca di emozioni forti che difficilmente dimenticheremo. Con i nostri atleti – ha raccontato Camerin – prima abbiamo presenziato alla festa ai Giardini dell’Arena, poi abbiamo accompagnato il gruppo che ha portato le note del Cantanatale sino ai bambini ricoverati in pediatria”.

L’impegno di Work Service Group e di Massimo Levorato, in tal senso, è da anni quello di rafforzare sempre più il legame tra il ciclismo e l’attenzione verso il prossimo, giocando su un “terreno comune”, quello dello spirito di sacrificio e di impegno richiesto da entrambi gli elementi.

 

Massimo Levorato, chi è il patron di Work Service Group

Massimo Levorato, come detto, non è solo il patron di Work Service Vitalcare Videa e Work Service Speedy Bike, ma è anche il proprietario di Work Service Group, azienda padovana attiva nel settore della logistica integrata e dei servizi industriali. Con oltre vent’anni di esperienza, una flotta di 280 veicoli e oltre 1000 spedizioni giornaliere gestite, il gruppo si presenta come una realtà in grado di supportare a 360° i propri clienti nello sviluppo del proprio business.

Molto attiva soprattutto nel Nord Italia, Work Service Group si è consolidata in un’unica realtà nel 2018, offrendo così a partner e clienti la possibilità di rapportarsi con un unico interlocutore in grado di supportare i propri clienti rispondendo a tutti gli standard di efficienza richiesti dal mercato.

Nel mondo del ciclismo, Massimo Levorato e il gruppo Work Service non hanno bisogno di presentazioni, con un’attività di lunga data nei settori giovanili che ha dato vita alla formazione Juniores e Under 23 più vincente dell’ultimo decennio, composta da circa 30 atleti. L’impegno di Work Service Group nel ciclismo ha sempre avuto un’impronta molto formativa, con il patron Massimo Levorato che più volte ne ha sottolineato i valori di sacrificio, altruismo e dedizione al lavoro, valori che accomunano questo sport, l’azienda e le squadre sponsorizzate dalla stessa.

In oltre 15 anni di attività nel ciclismo giovanile, la Work Service di Massimo Levorato ha vinto due titoli europei su pista e diciotto campionati italiani su strada, cui si aggiungono oltre trecento vittorie conseguite dai giovani atleti del team nelle gare di tutta Europa.