Manfredi Lefebvre d’Ovidio. Quando il gusto italiano naviga in tutti i mari del mondo.

8 Marzo 2021, di Redazione

Manfredi Lefebvre d’Ovidio. Quando il gusto italiano naviga in tutti i mari del mondo.

Nato nel cuore della cultura italiana, a Roma, discendente di una famiglia di imprenditori e di grandi professionisti, Manfredi Lefebvre comincia la sua carriera mentre sta ancora concludendo gli studi, e da qui inizia il viaggio che lo porterà a diventare un importante imprenditore e filantropo di livello internazionale.

Per Manfredi Lefebvre, una delle tappe fondamentali del suo percorso professionale, è la creazione della Silversea Cruises così come oggi la conosciamo. Il piano si concretizza con il varo della prima nave, la Silver Cloud nel 1994, che sancisce la nascita di una compagnia di crociere assolutamente nuova e rivoluzionaria, dedicata al segmento più alto del mercato. La società, presieduta inizialmente dal padre, passa poi interamente sotto il suo comando.

Nonostante il taglio internazionale del progetto, l’influenza italiana data dalle origini di Manfredi Lefebvre è ben visibile anche sotto il profilo operativo, avvolto nella tradizione marinara di Napoli e della sua costa, da cui provengono la maggior parte dei comandanti delle navi. L’attenzione ai dettagli, il gusto raffinato, il garbo e la cortesia del personale, preparato al rapporto con la clientela da generazioni di tradizione turistica italiana, fanno sicuramente parte della combinazione vincente che ha portato la Silversea a diventare un’azienda leader nel segmento dei viaggi di lusso. Il segmento di mercato la vede legittimare nel tempo la sua posizione di leader, con la costruzione di nuove navi sempre più moderne ed ecologicamente sostenibili, di piccole dimensioni e in grado di affrontare i mari dell’Artico e dell’Antartico e le difficili coste africane.

La cura e l’attenzione per gli aspetti ambientali è tale da consacrare Silversea il vettore preferito per far conoscere ai turisti il fragile ma incantevole mondo delle Isole Galapagos, ormai da anni contingentate al fine di preservarne intatto l’ecosistema che le caratterizza.
Il successo è tale da determinare il desiderio delle grandi compagnie di navigazione che operano nel segmento di massa di avere la Silversea come fiore all’occhiello, tanto che la Royal Caribbean ne acquisisce il controllo nel 2019, mantenendo Manfredi Lefebvre come presidente operativo.

 

Manfredi Lefebvre, la Spac e i nuovi progetti dopo Silversea

Questo subentro permette a Manfredi Lefebvre di navigare verso nuovi progetti, mantenendo sempre nel mondo dei viaggi e delle vacanze di alto standing un ruolo importante, con l’acquisizione di Abercrombie & Kent, tour operator specializzato nei viaggi extra lusso su misura. La crescita continua agli inizi del 2021, quando una nuova Spac (special purpose acquisition company) si affaccia sul mercato, mettendo a disposizione l’esperienza di gestione in diversi settori del turismo di lusso e 345 milioni di dollari per una fusione con una società non quotata a cui serve un nuovo impulso per crescere. La Spac approda al Nasdaq l’8 febbraio 2021, con Deutsche bank ad agire come lead manager, e si chiama Centricus acquisition.

La Spac, promossa tra gli altri da Manfredi Lefebvre, è di respiro internazionale, ma potremmo definirla di cuore italiano, infatti è composta da tre parti: Manfredi Lefebvre appunto, presidente di Heritage Group, azionista al 91% di Abercrombie & Kent e che ne detiene il 40%; un altro 40% è in mano alla società di investimenti Centricus e a Garth Ritchie, direttore della divisione capital markets di quest’ultima nonché ex capo della Cib di Deutsche bank, e ceo della nuova Spac. Il terzo socio, con il 20% è Carlo Calabria, già al timone dell’m&a di Barclays per l’area Emea, che seguirà come advisor le acquisizioni.

L’obiettivo di Centricus acquisition era la raccolta di 250 milioni di dollari, ma come spiega Lefebvre, «Siamo stati inondati di offerte e abbiamo alzato il nostro target a 345 milioni». Ogni unità consiste in un’azione e un quarto di warrant esercitabile a 11,5 dollari.
Per quanto riguarda le risorse, la Centricus è disponibile a mobilitare una quota maggiore rispetto a quanto raccolto: fino a un miliardo di mezzi finanziari, e intende muoversi tramite acquisizione pagata con azioni o tramite fusione. Questa è un’opzione interessante per chi vuole evitare le complicazioni dei deal con i private equity, in casi di successioni familiari, o per aziende sane che si trovano a superare questa fase del Covid.

 

Manfredi Lefebvre, oltre la Spac: le cariche in World Economic Forum e World Tourism Council

Manfredi Lefebvre è anche rappresentante europeo all’interno del World Travel and Tourism Council e nel World Economic Forum e come dichiara «Centriscus acquisition si concentra soprattutto sull’Europa, con un network europeo molto forte» divergendo così dalle Spac create finora e focalizzate sui mercati statunitensi.

Genialità, lungimiranza e un mix di esperienze provenienti da diversi contesti socioculturali ma senza mai dimenticare le proprie origini, hanno portato Manfredi Lefebvre al raggiungimento del successo in diverse attività imprenditoriali, traguardando gli obiettivi prefissati per la crescita delle proprie società.

 

Foto: Wfhumphrey