Armi, Beretta acquista le munizioni svizzere di Ruag Ammotec

10 Marzo 2022, di Valentina Magri

Bel colpo per le pistole italiane Beretta, che da tre anni miravano alle munizioni Ruag Ammutec e ora hanno finalmente centrato il bersaglio. Ieri infatti la famosa società italiana di armi da fuoco ha acquisito la svizzera Ruag Ammutec, titolare di marchi prestigiosi di proiettili di piccolo calibro, quali Rws, Norma, Rottweil e Geco.

Beretta, i dettagli dell’acquisizione

Beretta Holding, holding lussemburghese della famiglia Beretta, ha rilevato Ruag International, gruppo svizzero controllato dal governo di Berna che sta dismettendo le attività collegate alla difesa. Le due società hanno già inviato le pratiche per ottenere le approvazioni governative obbligatorie e prevedono che l’azienda italiana, assistita nell’operazione da Mediobanca e Bnp Paribas, assumerà la piena proprietà entro 6 mesi. Sotto la nuova proprietà Ruag Ammotec ha confermato il proprio impegno a fornire munizioni di alta qualità all’esercito svizzero e tedesco. Inoltre, come richiesto dal governo svizzero, Beretta sosterrà e manterrà integralmente i siti produttivi esistenti. Il prezzo dell’operazione, conclusa con un mix di cassa e debito, non è stato divulgato, ma secondo la stampa svizzera, la valutazione di Ruag Ammontec si aggirerebbe sui 400 milioni di euro.

Chi è Ruag Ammutec

Il gruppo svizzero conta: 5 stabilimenti, 16 nuove aziende in 12 paesi, 2.483 dipedenti tra Europa e Stati Uniti. Ruag Ammutec ha chiuso il 2020 con un fatturato di 487 milioni di franchi svizzeri (462,7 milioni di euro), un ebitda di 44 milioni di franchi (41,8 milioni di euro) e un utile netto di 24 milioni di franchi (22,8 milioni di euro). Lo scorso anno la società elvetica ha ottenuto il Golden Bullseye Award, assegnato dalla National Rifle Association che si è andato ad aggiungere al German Design Award 2020. Segnaliamo che la Germania rappresenta uno dei primi mercati per la società svizzera.

Chi è Beretta

Beretta è stata fondata nel 1526 da Bartolomeo Beretta a Gardone Valtrompia (Brescia). Beretta Holding ha archiviato lo scorso esercizio con un giro d’affari consolidato di 810 milioni (il 54,8% prodotto negli Usa), un ebitda di 145 milioni e un utile di 93,3 milioni. Ricordiamo che Beretta nel febbraio 2021 ha acquisito Holland & Holland, società inglese nata nel 1835 e titolare di due Royal Warrant, l’onorificenza rilasciata dalla famiglia reale e che nel 1989 fu rilevata da Chanel.

Perchè Beretta ha comprato Ruag Ammutec?

Beretta e Ruag Ammutec sono complementari: la prima possiede pistole e le ottiche, mentre la seconda produce munizioni. Beretta vede inoltre nell’acquisizione importanti sinergie in ambito di distribuzione, ricerca e sviluppo, soprattutto nel lungo periodo. Con questa nuova operazione, il il gruppo italiano supererà i 6 mila dipendenti, raggiungerà un fatturato di circa 1,5 miliardi di euro e oltre 50 controllate in tutto il mondo.

Pietro Gussalli Beretta, presidente e amministratore delegato di Beretta, ha commentato così in una nota: “Dopo aver lavorato quasi tre anni a questo progetto, diamo un caloroso benvenuto nel nostro gruppo agli oltre 2.700 dipendenti di Ruag. Avere Ruag Ammotec all’interno del gruppo Beretta rafforzerà la nostra presenza in Europa, accentuando ulteriormente la nostra propensione internazionale. Ruag Ammotec aggiungerà altri marchi prestigiosi al nostro già ben nutrito portafoglio”.