Lloyds, 2009 in perdita su svalutazioni

di Redazione Wall Street Italia
26 Febbraio 2010 09:27

(Teleborsa) – Il gruppo bancario britannico Lloyds Banking Group ha chiuso il 2009 con una perdita netta pro forma di 6,3 miliardi di sterline, per effetto di svalutazioni per 24 miliardi di sterline. Nel 2008 il rosso di Lloyds era pari a 6,7 miliardi. Il gruppo detenuto al 41,3% dallo stato britannico, tuttavia ha riportato un aumento del 12% del giro d’affari a circa 24 miliardi di sterline. Il titolo risulta debole sulla piazza londinese con un calo dello 0,36% a 54,7p.