Lingua di Bayer alla terza

24 Aprile 2017, di Simone Rubessi

Lingua di Bayer alla terza …

Che cosa sia una lingua di Bayer, o test secondario,  non starò a spiegarlo in questo contesto consapevole del fatto che è già cosa conosciuta per chi segue i miei report.

Oggi vorrei, invece, parlare del raporto di relazione esistente tra una lingua di Bayer ed il rialzo successivo ad essa, nello specifico un rapporto di relazione  tra la durata e l’ampiezza della lingua e la durata e l’ampiezza del rialzo successivo.

Dopo aver analizzato diffenti mercati in moltepplici decenni di storico è emerso che una lingua di Bayer si sviluppa su una durata  matematicamente proporzionata al nuovo ciclo in partenza e su una ampiezza  anch’essa relazionata alla durata che i prezzi impiegheranno ad arrivare al massimo assoluto, in tale relazione esiste uno scarto massimo pari a circa il 10%.

Questo rapporto di  relazione  è pari ad uno a tre,  sia in durata che in ampiezza, quindi se una lingua dura due mesi  la durata che il mercato impiegherà ad arrivare al massimo saranno circa 6 mesi , inoltre se l’apiezza sarà di 1000 punti, il massimo sarà a circa 3000 punti dal minimo della lingua.

Vediamone un esempio, sul minimo del 2012 ho proiettato questo concetto in un report  con il disegno a riquadri  nella destra nell’immagine  e si può notare come il mercato è arrivato,con un leggero scarto sia in durata che in ampiezza verso l’ultimo angolo, in alto considerato il punto di arrivo.

Ora sulla nuova lingua ho sviluppato la stessa proiezione  e nell’angolo in alto a destra  in area 27.000 circa c’è il target di arrivo.

Approfitta della nostra offerta promozionale all-inclusive, è inoltre attivabile gratuitamente la versione demo della durata di un mese senza vincoli di rinnovo. Essa comprende tutti i servizi disponibili sul sito e 25 corsi di formazione inclusi nella promozione di RatingConsulting.eu.

http://www.ratingconsulting.eu/home/services/attiva-la-prova-gratuita?p=3&t=ott2016