Leader Hong Kong: “Basta proteste, comportatevi come le pecore”

19 Febbraio 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Basta manifestare per una maggiore democrazia: gli abitanti di Hong Kong si lascino “ispirare” dalla “pecora”. L’invito è arrivato ieri dal capo dell’esecutivo di Hong Kong, Leung Chun-ying, nel discorso di inizio anno. Ieri la Cina ha festeggiato l’inizio del nuovo anno con l’ingresso secondo lo zodiaco tradizionale nell’Anno della Pecora (o della Capra).

“Lo scorso anno è stato un anno difficile per Hong Kong in cui sono prevalse differenze e conflitti. Nel nuovo anno spero che tutti a Hong Kong traggano ispirazione dal carattere della pecora e si comportino tutti assieme in maniera accomodante” ha detto Leung, precisando, poi, il senso del suo riferimento: gli ovini sono “animali moderati, gentili, che vivono pacificamente in gruppo”.

Evidentemente, un animale che non può non piacere a un dirigente che ha avuto per settimane le strade della sua città bloccate da manifestanti che, ombrelli gialli alla mano, reclamavano democrazia ed elezioni libere.

Le dichiarazioni di Leung hanno scatenato un’ondata di polemiche sul web. “Naturalmente ti piacerebbe che tutti si trasformassero in pecore” ha commentato un internauta su un sito di notizie, rivolgendosi direttamente Leung con il soprannome che gli è stato affibbiato a Hong Kong: “lupo”. (mt)