LE LIBRERIE BORDERS NON SONO PIU’ IN VENDITA.

7 Luglio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Borders Group (BGP) ha deciso di interrompere le trattative con i tre possibili acquirenti Brain Capital, Apollo Management e Blackstone Group.

La seconda catena di librerie degli Stati Uniti, con 309 Borders Superstores e la gestione degli 887 negozi Waldenbooks, ha rifiutato le offerte distinte di circa $2 miliardi e l’assunzione di oltre $425 milioni di debito e ha annunciato che considerera’ il riacquisto azionario per sostenere le quotazioni.

Il titolo Borders e’ trattato a livelli molto bassi – 4-5 volte gli utili – dopo aver perso terreno a causa del calo delle vendite attraverso canali tradizionali e la societa’ sta cercando da tempo di mettere a punto una strategia che la metta al riparo dalla concorrenza su Internet.