Le joint venture di ExxonMobil batteranno il settore con la nuova capacità di GNL

1 Luglio 2008, di Redazione Wall Street Italia

Le joint venture del Qatar a cui partecipa Exxon Mobil Corporation (NYSE: XOM) daranno avvio nei prossimi due anni a una serie di progetti che porteranno sul mercato quantità di gas naturale liquefatto superiori a quelle di qualsiasi altra compagnia petrolifera internazionale, ha dichiarato oggi Rex Tillerson, presidente e amministratore delegato della Società.

Nel suo intervento in occasione del XIX Congresso Mondiale del Petrolio (World Petroleum Congress) di Madrid, Tillerson ha sottolineato la sfida di rispondere alle crescenti necessità energetiche riducendo al minimo l’impatto sull’ambiente.

“Le nuove tecnologie per la distribuzione di energia, quali le tecnologie che consentono di aumentare le forniture mondiali di GNL, unite a quelle che permettono di migliorare l’efficienza energetica, saranno fondamentali per vincere la sfida dell’energia mondiale” ha affermato l’AD.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

ExxonMobilRelazioni con la stampa, +1 (972) 444 1107