Lavoro: Coldiretti, voucher estesi anche a farmers market

10 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – L’utilizzo dei buoni lavoro (voucher) è pienamente legittimo anche nell’ambito delle attività di vendita diretta dei prodotti agricoli e alimentari svolta nei mercati degli agricoltori (farmers market) di Campagna Amica. E’ quanto afferma la Coldiretti nel rendere nota la risposta, di prossima pubblicazione, del Ministero del Lavoro ad interpello sull’utilizzo dello strumento del voucher per lavoro occasionale accessorio. In Italia – sottolinea la Coldiretti – sono già attivi oltre 600 mercati degli agricoltori di Campagna Amica con un crescita esponenziale nell’ultimo anno che ha interessato grandi e piccoli centri dove si registra un grande successo di pubblico. Una ulteriore occasione quindi – sottolinea la Coldiretti – per pensionati, casalinghe e lavoratori in cassa integrazione e mobilità, per avere un’opportunità d’integrazione del proprio reddito e per i giovani studenti anche di accedere ad un’esperienza di lavoro, assicurando a tutti la piena trasparenza al rapporto. In agricoltura – precisa la Coldiretti – sono stati utilizzati quasi un terzo (29 per cento) degli 7.452.579 buoni cartacei per venduti in Italia dall’1 agosto 2008 al 3 settembre 2010 secondo l’Inps che evidenzia come altri 650mila siano stati venduti per via telematica. Le previsioni di impiego sono positive anche per la vendemmia 2010 che si preannuncia buona dal punto di vista qualitativo e sostanzialmente stabile dal punto di vista quantitativo. I voucher – conclude la Coldiretti – sono acquistabili dal datore di lavoro a 10 euro (e in multipli da 20 e 50 euro) e sono rimborsabili al lavoratore per 7,50 euro netti.