La volatilità dei mercati frena il risparmio gestito

24 Settembre 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSO) – Agosto in retromarcia per il risparmio gestito. Secondo i dati preliminari diffusi da Assogestioni, la raccolta, complici le forti turbolenze sui mercati finanziari, si è attestata lo scorso mese a 6,43 miliardi di euro.

Un dato positivo, dunque, che si confronta tuttavia con i 9 miliardi di luglio e i 7,8 miliardi di giugno. Da inizio anno il saldo netto totalizza 111,5 miliardi.

In discesa patrimonio dell’industria, che segna un calo a 1.718 miliardi circa dai 1.746 miliardi di luglio. Più in dettaglio, le gestioni collettive – rappresentate essenzialmente dai fondi aperti – hanno visto entrare ad agosto 4,32 miliardi e le gestioni patrimoniali 2,1 miliardi, con una raccolta concentrata in prevalenza sui mandati istituzionali (1,8 miliardi).

I flessibili restano i prodotti preferiti, con sottoscrizioni per 3,725 miliardi e, per il quarto mese consecutivo, registrano flussi in entrata i fondi di liquidità. (mt)