LA FIAT STA PER VENDERE LA DIVISIONE AUTO?

16 Gennaio 2000, di Redazione Wall Street Italia

La Fiat si starebbe preparando a vendere la divisione auto. Lo sostiene nel numero in edicola il settimanale americano Business Week, in un articolo dedicato all’ondata di fusioni e acquisizioni in Europa con un alto grado di probabilita’ di realizzarsi.

”La casa automobilistica italiana Fiat potrebbe essere troppo piccola per per sopravvivere al processo di consolidamento globale”, scrive Business Week.

”I banchieri europei – aggiunge il settimanale – dicono che il management della Fiat si sta preparando alla vendita”.

L’articolo, redatto in Europa dagli uffici di corrispondenza di Business Week a Londra e a Parigi, fa notare che la casa torinese ha una capitalizzazione di borsa di 57,2 miliardi di dollari, corrispondenti a circa 110.000 miliardi di lire.

Nelle scorse settimane il titolo Fiat ha avuto spesso sbalzi notevoli di prezzo in borsa, proprio a seguito di voci circolate a Piazza Affari riguardanti alleanze, fusioni o acquisizioni.

Il partner potenziale piu’ citato dagli operatori, alla borsa di Milano, era la DaimlerChrysler.

Business Week scrive poi che in Europa l’altra azienda automobilistica ”piccola” che potrebbe essere messa in vendita e’ la francese Peugeot.

Inoltre la famiglia Quandt, a cui fa capo la tedesca BMW, e’ tentata, secondo alcune fonti, di cedere almeno parte del pacchetto azionario a un acquirente forte.

Proprio nella giornata di sabato la BMW ha smentito un articolo pubblicato dal settimanale tedesco Der Spiegel in cui era avanzata l’indiscrezione di un’alleanza tra la casa bavareses e la rivale Volkswagen (vedi articolo di Wall Street Italia: ”BMW SMENTISCE JOINT VENTURE CON VOLKSWAGEN”).

Sul terreno europeo, secondo Business Week, i piu’ logici acquirenti di case auto ”troppo piccole per sopravvivere al consolidamento globale” – quindi Fiat e Peugeot, stando all’articolo – sarebbero DaimlerChrysler, Ford e General Motors.