La compagnia assicurativa di portata globale leader del settore implementa i dispositivi di Inf

9 Maggio 2011, di Redazione Wall Street Italia

Infoblox, società leader del settore quanto a sviluppo di soluzioni avanzate per il controllo e l’automatizzazione di infrastrutture di rete, ha annunciato in data odierna che Torus, una compagnia assicurativa di portata globale, ha installato e implementato 20 dispositivi Infoblox presso tutti i suoi punti di presenza di rete in Europa, negli Stati Uniti e nelle Bermuda. Torus sta usando i dispositivi di Infoblox per la fornitura di servizi essenziali per infrastrutture di rete, tra cui risoluzioni dei nomi di dominio interni (domain name resolutions, DNS), assegnazione degli indirizzi IP (IP address assignment, DHCP) e gestione degli indirizzi IP (IP address management, IPAM), nonché gestione della configurazione e dei cambiamenti a carico della rete (network change and configuration management, NCCM). Tramite l’offerta di servizi per infrastrutture di rete altamente affidabili, gestibili e sicuri, le piattaforme di Infoblox hanno aiutato Torus ad accrescere la sicurezza, ridurre le spese amministrative e generare un rendimento immediato sull’investimento. “Sfruttiamo la tecnologia Infoblox Grid™ per la gestione centrale, che ci offre un’affidabilità dei servizi e un controllo eccezionali relativamente a risoluzioni dei nomi di dominio interni, assegnazione degli indirizzi IP e gestione degli indirizzi IP permettendoci al tempo stesso di risparmiare in misura tangibile sulla manodopera presso tutti i nostri siti regionali” ha dichiarato Jeff Smith, Direttore informatico per il gruppo presso Torus Insurance. Torus ha implementato due gruppi ad alta affidabilità (HA) presso la sua sede generale a Londra e un apparecchio concreto in ciascun ufficio, tutti gestiti centralmente tramite la tecnologia Infoblox Grid™ e l’interfaccia grafica utente intuitiva di Infoblox. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

InfobloxJennifer Jasper, [email protected]