L’ITALIA NON PREOCCUPA I MERCATI FINANZIARI

27 Febbraio 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 27 feb – “I protagonisti dei mercati finanziari conoscono bene questa peculiarità del sistema politico italiano e in questo caso non sono particolarmente preoccupati”. Parola di Allen Sinai, uno degli economisti di riferimento per l’amministrazione Usa che, in una intervista al Messaggero, afferma che “l’economia italiana va meglio, la crisi avrà un impatto minimo”. Sinai, presidente dell’agenzia di consulenza Decision Economics di New Tork, afferma: “L’Italia ha marciato con Prodi al passo di crescita positivo delle altre economie europee, ed è oggi un mercato allettante per i capitali finanziari internazionali. Io comunque non ho molto gradito la politica di inasprimento fiscale che il governo ha adottato per sanare i conti di bilancio. Penso che il ricorso alla tassazione sia una strategia dannosa per le implicazioni che ha sull’economia e che dovrebbe essere evitata”. La misura più efficace, secondo Sinai, è nel “controllo della spesa, magari associata ad un allentamento della pressione fiscale”.