L’euro scivola su nuovi minimi

19 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – La moneta di eurolandia buca al ribasso la soglia degli 1,22 dollari nelle contrattazioni odierne, appesantita dalla reintroduzione da parte della Germania del divieto di vendite allo scoperto di azioni e obbligazioni. Tale decisione sembra essere stata la conferma del pessimo stato di salute del settore finanziario. Il cross eur/usd sta trattando a 1,2174, su livelli che non si vedevano ormai da aprile 2006. Tra le statistiche rilevanti in agenda oggi ci sono la produzione settore costruzioni marzo della zona euro e negli Stati Uniti i prezzi al consumo di aprile e le scorte di petrolio settimanali. Cresce l’attesa per la pubblicazione in serata delle minute dell’ultimo incontro di politica monetaria della Fed.