L’euro ce la farà. Il 2012 non sarà l’anno della sua caduta

6 Gennaio 2012, di Redazione Wall Street Italia

Johannesburg – L’euro sopravvivrà nel 2012, nonostante la crisi del debito nell’eurozona venga trascinata ormai da 3 anni. E’ quanto afferma Christine Lagarde, direttore del Fondo Monetario Internazionale, durante una visita in Sud Africa.

“Se il 2012 sarà l’anno della fine per l’euro? Credo proprio di no. È una valuta giovane, e soprattutto solida”.

“All’interno dell’eurozona si hanno, non in relazione alla valuta, forti pressioni e timori sul mercato dei debiti sovrani e sulla forza del sistema bancario. Ma la valuta in se non è sicuramente destinata a scomparire nel 2012, ne sono sicura”.

Alle parole sulla situazione in Europa, aggiunge che l’Fmi rivedrà al ribasso le stime sulla crescita economica globale per il 2012, al momento al 4%.

Dall’incontro, di rilievo anche le parole del ministro delle Finanze del Sud Africa, Pravin Gordhan, secondo cui sarebbero necessarie ulteriori misure per contrastare l’aumento della volatilità nel valutario, derivante dalla crisi in corso in Europa.