L’eBay della finanza: societa’ in vendita sulla rete

22 Novembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Le operazioni di fusione e acquisizione aziendale non verranno piu’ sigillate con una stretta di mano, bensi’ con un clic del mouse. Su eBay si possono vendere e acquistare nani da giardino, casse di vino, macchine sportive, persino degli appartamenti interi. Ma non delle imprese.

Per ovviare a questa mancanza, Jamie Apold, avvocato britannico residente a Ginevra, ha deciso di creare un sito online dove offrire agli investitori la possibilita’ di condurre e portare a termine transazioni societarie.

Registrandosi sul portale Internet, si puo’ avere accesso ai progetti di societa’ e di altri asset in vendita. Al momento, ad esempio, sono a disposizione un gruppo produttrice di carne e una societa’ attiva nell’editoria.

Unici paletti imposti: alcune attivita’ considerate pericolose o illegali sono escluse (armi, etc.) e il valore dell’operazione deve oscillare tra i 2 e i 500 milioni di dollari.

Per ora Asset Ex puo’ contare su una centinaia di clienti, ma punta a far crescere quella cifra.

Per aiutarli a battere la concorrenza, Asset-Ex propone ai suoi utenti di condividere in linea i documenti – come la performance finanziaria dell’azienda in vendita o un attestato dei fondi a disposizione dell’acquirente – destinati a facilitare la transazione e la trasparenza delle parti coinvolte.

Allo stesso modo, le due parti in trattativa, possono autorizzare una terza entita’, come un avvocato, ad accedere ai dati e alle informazioni fornite. “Eccezion fatta per la firma del contratto, tutti i processi di vendita possono essere realizzati sulla piattaforma”, ha spiegato al quotidiano svizzero Le Temps, Jamie Apold.