L’area euro resisterà alla crisi? Meglio chiedere ai bookmaker

di Redazione Wall Street Italia
28 Marzo 2012 06:18

New York – Riuscirà l’euro a resistere alla crisi europea? Per rispondere a questa domanda (e altre di tenore simile) Steve Nickell, professore di economia presso la Oxford University, non fa altro che recarsi nel più vicino punto scommesse William Hill e verificare quali sono, secondo il bookmaker, le probabilità di crack.

Potrebbe essere la storia qualsiasi di un cittadino britannico. Non foss’altro che il professor Nickell fa parte del pool di economisti indipendenti chiamati dal governo britannico per rendere più credibili le stime economiche dell’esecutivo.

Chiamato, pochi giorni fa, da una commissione parlamentare a esprimere il suo parere in merito al futuro della moneta unica, il professore ha candidamente risposto che si sarebbe recato da William Hill per avere una riposta convincente. “L’ultima volta, le probabilità di uscita della Grecia dall’euro entro la fine dell’anno erano del 40 per cento” .

Che il professor Nickell non facesse ricorso a grandi ragionamenti e formule matematiche per formulare le sue previsioni doveva essere chiaro da un pezzo. Lo scorso Natale, sempre di fronte al Parlamento, aveva dichiarato che, per la Gran Bretagna, un Natale innevato sarebbe stato di buon auspicio per evitare una doppia recessione.