Krispy Kreme, mette in forno utili

2 Dicembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il proverbio “non tutte le ciambelle riescono con il buco” non si addice alla statunitense Krispy Kreme. La compagnia, attiva nel settore dei dolciumi e degli alimenti per la prima colazione, ha annunciato infatti un ritorno all’utile nel terzo trimestre. Il periodo si è chiuso con un risultato netto di 2,4 milioni di dollari, pari a 3 cents per azione, rispetto alla perdita di 2,4 milionni (4 cents per azione) registrata nello stesso periodo dello scorso anno. Buoni anche i numeri del giro d’affari, cresciuto del 7,9% a 90,2 milioni di dollari superiore agli 87,8 milioni attesi dagli analisti.