Ökowatch richiama l’attenzione sull’ultimo attacco di Greenpeace alle aziende

8 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

Il gruppo tedesco di sorveglianza ambientale Ökowatch ha incoraggiato le aziende a livello globale a non soccombere alle minacce effettuate tramite greenmail e indirizzate verso di loro da Greenpeace: “Ancora una volta Greenpeace ha lanciato un rapporto, contestato un’azienda e richiesto di agire contro una società multinazionale. Questa volta si è trattato di Sinar Mas e dei suoi clienti come Tesco e Kentucky Fried Chicken; ieri sono stati la Nestlé e Unilever. Ciò avviene fin troppo spesso e quando la storia non è più una novità, una revisione delle accuse scopre che queste in genere non possono essere convalidate”. “Le campagne di Greenpeace sono famose perché mancano di dati empirici e non tengono in considerazione l’impatto negativo delle sue campagne sulle persone e le economie in fase di sviluppo. Esortiamo le aziende prese di mira da Greenpeace come Tesco, Kentucky Fried Chicken, Wal-Mart, Auchan, WH Smith, Hewlett Packard, Corporate Express e Cosmopolitan e non diventare vittima del greenmail di Greenpeace, come è successo per altre società come Carrefour e Unilever”. “Troppo spesso le aziende credono ai fatti come gli vengono rappresentati da Greenpeace senza prima usare l’appropriata e debita diligenza. Ökowatch vuole contestare i fatti presentati da Greenpeace e da altri gruppi ambientalisti come il WWF, e continuerà ad offrire un punto di vista alternativo che dia valore a dati legittimi e favorisca il commercio equo e solidale. Incoraggiamo le aziende ad agire nello stesso modo”. Ökowatch punta a valutare criticamente le esigenze politiche rispetto all’ambiente di organizzazioni governative e non-governative, e ad esaminarle rispetto al loro impatto effettivo sulle persone, la società e l’ambiente. Per avere maggiori informazioni su Ökowatch, si prega di visitare il sito online all’indirizzo oekowatch.org. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

ÖkowatchFabian HeinzelUfficio editorialeE-mail: [email protected]: +49 3212 1180708oekowatch.org