Knopp Neurosciences presenta altre tendenze cliniche incoraggianti nello studio di fase II di K

17 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

Oggi, nel corso di una presentazione invitata durante il meeting annuale della American Academy of Neurology, Knopp Neurosciences Inc. (“Knopp”) ha descritto ulteriori tendenze cliniche incoraggianti nello studio di fase II del KNS-760704 (dexpramipexole) nella cura della SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica). Knopp ha riferito che le analisi post hoc (a posteriori) hanno mostrato una significativa tendenza legata alla dose verso la riduzione del fallimento al trattamento, come rilevato sia dai criteri ALSFRS-R (ALS Functional Rating Scale-Revised) sia dalla FCV (capacità vitale forzata) nel corso della parte dello studio controllata con placebo della durata di 12 settimane. Nel caso dei criteri ALSFRS-R il numero di fallimenti al trattamento, definiti come la perdita di almeno 6 punti nelle valutazioni ALSFRS-R rispetto alla linea di base, ha dato come risultato totale 9 soggetti (pari al 33%) nel gruppo sottoposto al trattamento con placebo; 8 soggetti (35%) nel gruppo da 50 mg al dì, 4 soggetti (15%) nel gruppo da 150 mg al dì e 2 soggetti (8%) nel gruppo da 300 mg al dì (p=0,014). Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

Knopp Neurosciences Inc.Tom Petzinger, +1-412-488-1776Vicepresidente esecutivo per lo sviluppo aziendale e le relazioni pubblichetom@knoppneurosciences.com