Italia, S&P taglia stime crescita 2010

20 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Brutte notizie arrivano per l’Italia. L’agenzia di rating Standard & Poor’s ha infatti tagliato le previsioni di crescita per il 2010, stimando un PIL in aumento dello 0,5% in luogo dello 0,7% indicato in precedenza. Si tratta di una crescita decisamente inferiore a quella dell’Area Euro, attesa all’1,2%, a causa della perdita di competitività del nostro Paese, che ne rallenta la ripresa. L’outlook non è molto positivo neanche per il 2011, quando l’agenzia attende un PIL italiano in aumento dell’1%, ampliando il divario rispetto al 2% atteso per la Zona Euro.