Islanda: Assaereo, devastante l’ulteriore stop ai voli

19 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – ASSAEREO, l’Associazione Nazionale Vettori e Operatori del Trasporto Aereo di Confindustria, nell’evidenziare le gravissime conseguenze per le compagnie aeree e per i passeggeri dello stop forzato dei voli, sottolinea la necessità e la massima urgenza di un intervento coordinato dei governi europei per affrontare l’emergenza generata dalla diffusione di polveri vulcaniche con provvedimenti basati su dati oggettivi, accertati con rilevazioni puntuali e non sulla base di teoriche previsioni di modelli matematici. Lo si legge in una nota. A seguito dei test svolti in diversi paesi comunitari e dalle ispezioni condotte dalle Compagnie associate dopo i voli operati questa mattina tra le 08.00 e le 09.00, non è emerso alcun danno da abrasione o altro problema originariamente temuto. E’ quindi necessario gestire la situazione con soluzioni condivise con le compagnie aeree e, nella prioritaria garanzia della sicurezza dei voli, con la necessaria flessibilità nell’apertura e nella chiusura degli spazi aerei sulla base di dati oggettivi e verificati, evitando il blocco completo delle operazioni. Le circostanze assolutamente straordinarie e le conseguenze devastanti del protrarsi della chiusura dello spazio aereo, peraltro, non possono essere gestite unicamente dalle compagnie aeree, già in grave sofferenza a causa della crisi economica. Prendiamo quindi atto delle dichiarazioni del Commissario Joequin Almunia riguardo lo studio di strumenti di aiuto alle compagnie aeree e rivolgiamo un invito al Governo italiano a promuovere a livello europeo la dichiarazione di stato di calamità e ad assumere provvedimenti immediati e concreti per superare una situazione assolutamente insostenibile ed evitare il collasso del sistema.