Ipotesi, petrolio su rotaia da Mosca a Pechino

9 Novembre 2006, di Redazione Wall Street Italia

La Russia potrebbe esportare petrolio in Cina utilizzando il trasporto ferroviario. L’ipotesi viene lanciata dal ministro russo dello Sviluppo economico e del Commercio, German Gref. “E’ una possibilità se mostra più benefici dell’oleodotto”, spiega, aggiungendo che al momento le probabilità sono a favore dell’oleodotto. Intanto il monopolista russo Gazprom acquisisce il controllo di un gasdotto in costruzione tra Iran e Armenia. Gazprom eleva la partecipazione nella joint venture, chiamata ArmRosGaz, dal 45 al 58 per cento comprando un’ulteriore quota per 119 milioni di dollari. Quando sarà completata, la pipeline sarà la prima a portare il gas iraniano in Europa.