IPO D’ESTATE 4: MATRICOLE FIORENTINE

2 Luglio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Lunedì 3 inizia il collocamento di Aeroporto di Firenze, che terminerà il giorno dopo, per poi arrivare in borsa l’11 luglio.

Il prezzo di offerta sarà compreso tra i 7,2 e gli 8,7 euro. La sottoscrizione e la pubblica vendita riguarderà 913.000 azioni, pari al 30% dell’offerta globale.

Aeroporto di Firenze, che gestisce lo scalo “Amerigo Vespucci”, prevede per il 2000 una crescita del 20% del fatturato rispetto al ’99 (39,4 miliardi di lire).

Il traffico passeggeri nello scalo è stato lo scorso anno di un milione e 400.000 persone. Ma secondo gli azionisti il bacino potenziale di utenza può salire a 7 milioni.

I soci di ADF – sei enti pubblici e le banche Toscana, Cariprato e CariFirenze – avranno dopo l’Ipo il 51% del capitale e dovranno mantenere le azioni per 9 mesi.

Al Nuovo Mercato inizieranno invece il 4 luglio le negoziazioni del titolo Euphon.

La società opera nel campo della realizzazione e distribuzione di programmi televisivi e cinematografici.

Il prezzo è stato fissato a 58 euro per azione e il collocamento ha avuto richieste superiori di 10 volte l’offerta.

Dal 10 al 12 luglio sarà la volta dell’offerta di pubblica vendita dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze. Il prezzo massimo del titolo sarà reso noto il 9 luglio. Le contrattazioni al Mercato Telematico inizieranno invece il 17 luglio.

Il collocamento avverrà con un’offerta globale pari al 23,2% del capitale, così divisa: opv (offerta di pubblica vendita) per il pubblico, con una parte riservata a dipendenti e pensionati del gruppo, e un collocamento privato riservato ad investitori italiani ed esteri.

Nell’offerta è prevista una azione gratuita ogni 20 possedute fino ad un massimo di 1000 azioni.

Cassa di Risparmio di Firenze intende avviare un programma di alleanze e acquisizioni nelle Marche e in Emilia Romagna. Nel 2002 la Cassa prevede di operare attraverso 430 sportelli contro gli attuali 390.