Investimenti tematici: cresce l’interesse anche in Italia

8 Giugno 2021, di Alessandra Caparello

Cresce l’interesse per gli investimenti tematici anche in Italia secondo una ricerca di Vontobel tra 300 investitori istituzionali per cui più della metà alloca almeno un quinto dei propri portafogli azionari secondo un approccio tematico.
Una strategia di investimento in cui la scelta dei titoli da inserire nel patrimonio del fondo è legata ad un tema specifico (cambiamento climatico, trasformazione tecnologica, cambiamenti demografici, ecc.) piuttosto quella che si limita a replicare i tradizionali benchmark nazionali o settoriali.

Investimenti tematici: cresce l’interesse anche in Italia

La crescita della domanda di fondi d’investimento tematici ha subito un’accelerazione negli ultimi 12 mesi, con afflussi significativi sia di fondi attivi che passivi. Gli AuM in fondi tematici scambiati in borsa sono più che raddoppiati nel corso del 2020. Anche l’Italia si posiziona bene con il 65% degli intervistati che si dichiara disposto ad avere allocazioni elevate rispetto alle strategie tematiche.
Nel complesso, i clienti più grandi hanno maggiori probabilità di aver adottato un approccio tematico: l’89% degli intervistati con un patrimonio in gestione (AuM) di oltre 50 miliardi di dollari ha investito il 20% o più in questo modo.

Ampia la gamma di fattori che spinge verso questa notevole crescita, dal cambiamento climatico, alla trasformazione tecnologica e i cambiamenti demografici.
Due terzi degli intervistati si aspettano di aumentare il numero di gestori esterni che utilizzano per gli investimenti tematici nei prossimi 12 mesi, con criteri di selezione che si concentrano più su qualità come la credibilità e la visione piuttosto che sui track record delle performance passate.
Molti investitori ritengono che i temi a cui sono ora esposti saranno quelli in cui si troverà la crescita futura – il 51% crede che queste allocazioni offriranno rendimenti superiori agli investimenti – piuttosto che in molte delle aree verso cui sono ponderati i tradizionali fondi nazionali o settoriali.

“In Italia gli investimenti tematici stanno chiaramente diventando una priorità. La nostra ricerca rileva che sia per gli investitori istituzionali che per gli intermediari la questione non è se investire in strategie tematiche, ma come farlo in modo efficace. La sfida ora è realizzare le loro ambizioni, gli investitori cercano supporto e guida su asset allocation, rischio, volatilità e selezione dei temi”, afferma Matteo Villani, Head of Asset Management Italy di Vontobel. “L’obiettivo degli investimenti tematici è anticipare i cambiamenti e trarne vantaggio, identificando oggi i potenziali vincitori strutturali di domani, chiaramente una priorità per la gestione attiva”.