Investimenti ESG: come districarsi, il punto di MainStreet Partners

7 Giugno 2022, di Massimiliano Volpe

In un panorama sempre più complesso anche per gli investimenti sostenibili abbiamo incontrato Rodolfo Fracassi, amministratore delegato e co-fondatore di MainStreet Partners per capire come impostare una corretta strategia di investimento nel mondo ESG.

 

Qual è il problema principale che la grande maggioranza degli investitori deve affrontare per adottare migliori pratiche ESG?

Il mercato ha sperimentato un’adozione così rapida delle strategie ESG e di impatto che forse non sorprende che gli investitori soffrano da un lato di “sovraccarico di informazioni” e dall’altro di “confusione ESG”, guidati da diversi strumenti di analisi complessi necessari per valutare i loro investimenti ex-ante per le decisioni di investimento ed ex-post per la rendicontazione e la comunicazione di marketing.
Molti gestori di medie e piccole dimensioni non dispongono delle competenze interne o di team specializzati per comprendere e gestire i numerosi e complessi database oltre all’onere di costi molto elevati.

 

Come si è mossa MainStreet Partners per aiutare gli investitori?

Dal 2008 forniamo consulenza a grandi investitori su come costruire portafogli sostenibili ed ESG e ora abbiamo reso disponibili tutti i nostri database proprietari su un’unica piattaforma fintech progettata con l’obiettivo di aiutare Wealth Managers, Asset Managers e Asset Owner ad affrontare due esigenze chiave:

1) comprendere e gestire i rischi ESG in tutti i loro portafogli diversificati

2) evitare il “greenwashing”.

I rating ESGeverything coprono un ampio universo d’investimento. In particolare, la piattaforma permette di:

– Valutare oltre 4.200 fondi ed ETF seguendo il modello unico di MainStreet Partners che si fonda su un’analisi a 3 pilastri: l’Asset Manager, la Strategia e il Portafoglio;

– Analizzare più di 5.300 aziende attraverso i 3 pilastri (E/S/G) e 12 sottocategorie;

– Applicare un filtro E,S, e G sulle emissioni obbligazionarie di 89 paesi;

– Delineare il profilo di sostenibilità di oltre 2.000 obbligazioni verdi e sociali (Green, Social, Sustainability Bonds) valutate anche in base agli specifici progetti ambientali e sociali finanziati;

– Creare liste di esclusione su misura per attività e comportamenti controversi.

Tutti i rating si basano su un punteggio da 1 a 5, dove il range 3-5 rappresenta un prodotto “certificato ESG”. In questo modo gli investitori potranno facilmente confrontare portafogli multi-asset ampiamente diversificati e diversi tra loro e ribilanciarli al fine di ottenere risultati ESG superiori.

 

Quanto è complesso valutare e diversificare un portafoglio dal punto di vista ESG?

Molto complesso data la diversa natura delle asset class e delle metodologie alla base di ciascuna di esse. Tutti i nostri rating si basano sulla stessa scala da 1 a 5 dove 3 e oltre rappresenta un investimento “certificato ESG”. In questo modo i portafogli multi-asset che investono in diverse classi di attività, partecipazioni e prodotti possono essere facilmente confrontati e gli investitori possono individuare dove i portafogli potrebbero dover essere ribilanciati per migliorare il loro rating.
La nostra piattaforma è facile da usare, facile da navigare e i dati di ESGeverything.COM possono essere analizzati attraverso la selezione di numerosi filtri, una dashboard intuitiva e un’interfaccia di facile user-friendly.

 

Avete sviluppato una metodologia unica per analizzare i fondi. Quali sono gli aspetti chiave?

Dal 2017, MainStreet Partners è stata molto chiara sull’importanza per gli investitori di analizzare un fondo in modo olistico dal punto di vista ESG. Analizzare un fondo ESG solo considerando le partecipazioni in portafoglio, senza tener conto della strategia di investimento e di chi la gestisce effettivamente, è fuorviante e ambiguo. Oltre al portafoglio, è importante considerare separatamente il gestore patrimoniale, il team di investimento e la strategia, il che si traduce in un rating di sostenibilità più affidabile e olistico. Gli investitori e i consulenti hanno bisogno di assistenza per identificare investimenti veramente sostenibili in tutte le classi di attività, al fine di evitare il problema del “greenwashing”.

Qual è l’obiettivo di ESGeverything.COM?

L’origine del lancio di MainStreet Partners nel 2008 è stato il grande sogno di aiutare gli investitori a ottenere rendimenti finanziari coerenti migliorando la vita delle persone e proteggendo il nostro pianeta. Oggi possiamo finalmente condividere i nostri rating e strumenti proprietari con un pubblico molto più ampio di investitori grazie alla tecnologia di ESGeverything.COM.
La nostra visione è garantire che gli investitori di tutte le dimensioni, siano essi di piccole, medie o grandi, possano avere accesso a strumenti ESG professionali, possano essere pienamente conformi alle normative del settore e migliorare il profilo di sostenibilità dei loro portafogli.