Investimenti e Sviluppo sigla accordo per acquisizione 51% di Gotam SGR

1 Dicembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Investimenti e Sviluppo S.p.A. ha sottoscritto in data odierna un accordo con BSI S.A., banca specializzata nel private wealth management con sede centrale a Lugano (Svizzera), interamente controllata dal Gruppo Generali, per l’acquisizione del 51% del capitale di Gotam SGR S.p.A. In particolare, si legge in una nota, l’accordo prevede la cessione da parte di BSI S.A. a Investimenti e Sviluppo S.p.A. di n. 1.045.500 azioni Gotam SGR S.p.A., per un corrispettivo massimo pari a euro 1.050.000. Investimenti e Sviluppo S.p.A. verserà euro 105.000 su un conto vincolato, a titolo di acconto, entro il 3 dicembre 2010. L’operazione è subordinata all’ottenimento nei termini di legge delle necessarie autorizzazioni da parte di Banca d’Italia e delle Autorità competenti. A seguito dell’ottenimento delle suddette autorizzazioni, il prezzo di acquisizione sarà sottoposto a verifica, ed eventualmente ad aggiustamento sulla base della situazione patrimoniale che Gotam SGR S.p.A. redigerà alla data del closing. Gotam SGR S.p.A. è una società di gestione del risparmio attiva nella promozione e gestione di fondi comuni di investimento, costituita nel maggio 2002 e autorizzata al servizio di gestione collettiva del risparmio nel gennaio 2003. Alla data odierna Gotam SGR S.p.A. gestisce due fondi speculativi e ha ottenuto l’autorizzazione per l’avvio di ulteriori due fondi speculativi, un fondo di fondi mobiliare ed un fondo single hedge. Il patrimonio complessivo gestito ammonta a fine ottobre 2010 a circa euro 19.300.000, mentre il capitale sociale è di 2.050.000 euro. L’acquisizione di Gotam SGR S.p.A. rientra nelle linee strategiche del Piano Industriale 2010/2013 di Investimenti e Sviluppo S.p.A., che prevede lo sviluppo del business nell’area dei servizi finanziari. In particolare, l’acquisizione ha l’obiettivo di ampliare l’attuale offerta di fondi immobiliari e distressed con fondi alternativi, che saranno offerti ad una più ampia clientela nazionale e internazionale.